venerdì 17 maggio 2013

SENZA ROTELLE

Lo ricordo perfettamente il momento in cui ho imparato ad andare in bicicletta senza rotelle.
Ero al mare.
Mi insegnò un amico di famiglia.

E ricordo quella sensazione.
Quella cosa tipo "Ce l'ho fatta."

Lorenzo sta iniziando ora.
E un po' lo invidio tra un applauso e un "Bravo!"

Samuele inizia a dire qualche parola in più delle solite pappa,cacca,nanna,babbo,mamma.
Inizia a dire anche NO.
Due letterine che gli torneranno sempre molto utili nella vita.
  

Io sempre al solito punto.
Stanca.Insoddisfatta.Delusa e disillusa.

E vorrei tanto imparare di nuovo a parlare.
A dire NO.
E anche ad andare in bici senza queste cazzo di rotelle.




Lorenzo & Samuele

4 commenti:

  1. Sono i tuoi nipoti?! Splendidi!!
    Checca come sempre mi ritrovo tanto in quello che scrivi...ci sto provando, a lasciare in garage le rotelle, e mamma mia che fatica!! Coraggio :-)

    RispondiElimina
  2. Bi...le mie riserve di coraggio si stanno esaurendo!!! o.O

    RispondiElimina
  3. evoluzione e progressione.
    questa non è una storia semplice

    RispondiElimina
  4. Patalice...no! Per niente! ;)

    RispondiElimina