domenica 14 dicembre 2014

SUCCEDE

Di cambiare lavoro.
Di fare una stagione pazzesca.
Di ritrovarsi da maggio quasi a Natale senza aver cognizione di come ci si è arrivati.
Di tentare di tenere in piedi un amore a senso unico.
Di rendersi conto che non si può.
Di soffrire,accettare,provare,soffocare e alla fine rinunciare.
Di cercare una casa.
Di conoscere persone nuove.

E poi succede lui.

E forse il cuore ricomincia a fare capolino.




E' strano ma è così:quasi sempre il nostro lato migliore non dipende da noi,ma è affidato all'iniziativa di uno sconosciuto che viene a rianimarcelo per caso.

(Erri De Luca)






lunedì 14 aprile 2014

VUOI VENIRE CON ME?

C'è un posto dove ogni vecchia certezza cade e si può ricominciare tutto dall'inizio.
Vuoi venire con me?
Perché se mi dirai di sì ,io avrò conferma del fatto che è davvero possibile cambiare ogni momento della vita.

(Massimo Bisotti)



Io ricomincerei da questo buongiorno.



lunedì 31 marzo 2014

WRONG DIRECTION

4 mesi che non scrivo.
Un bel po' di tempo.
L'inverno è passato.

Di pioggia torrenziale,di pancioni di amiche,di lavoro,di amore,di litigi,di parole,di pianti,di compleanni,di fughe,di notti bellissime,di brutte notizie,di ricatti,di punizioni,di amore,di concerti,di emicranie devastanti,di chili persi,di soldi che non bastano mai,di amori finiti,di panorami,di mare,di domande,di risposte,di rifiuti,di mancanza.

4 mesi.
4 anni.
E sembra lo stesso lasso di tempo.
E sembra che le vite degli altri vadano avanti inesorabilmente ma la tua no.
La tua è sempre allo stesso punto.
E non ti basta più l'empatia.
Perché vorresti davvero vivere ed avere qualcosa,qualcuno solo per te.

Ma sembra che stia correndo nella direzione sbagliata.
Da sempre.







sabato 30 novembre 2013

PICCOLI ASSAGGI DI SOGNI


Il piccolo Samuele ha colpito l'intera famiglia con un virus.
E ieri mia mamma è stata a letto tutto il giorno.
Mio babbo unico superstite ha quasi finto di stare male.
Con una scusa se ne è stato tutto il giorno a letto accanto a lei.
E anche dopo cena quando gli ho detto di andare a vedere tv lui no.
Si è rimesso lì.Accanto a lei.

E li ho ammirati.
E li ho invidiati.
E li ho amati.

Perché quella era la vera essenza dell'amore.
Che fino ad ora ho conosciuto solo tramite loro due.
Che penso sempre di più non mi accadrà mai.

Ho fatto tanti piccoli assaggi di sogni negli ultimi mesi.
Ho conosciuto di nuovo l'amore.
Quello delle farfalle nello stomaco.
Quello che ti fa sognare di poter fare qualunque cosa,andare dovunque tu voglia.
Ma è solo il mio.
E non basta.

lunedì 11 novembre 2013

CIAO PICCOLO MIO

Oggi arriva l'inverno.
Oggi te ne sei andato.
Lieve lieve.

Otto anni insieme.

C'eri nella mia vita precedente.
L'hai vista fallire.
Mi hai vista cadere e rialzarmi.
E ripartire.

C'eri sempre.
Ci sarai sempre.

Ciao piccolo Olmo.
Ti ho amato tanto.




venerdì 8 novembre 2013

E CREDI CHE DIVIDERSI LA VITA SIA NORMALE

Ma poi non è così.
E non riesco neanche a scrivere.
Perché se lo scrivo allora diventa vero per davvero.

Se si azzarda ad arrivare,sarà un lungo lunghissimo inverno.
E da sola lo sarà ancora di più.

domenica 6 ottobre 2013

UN PASSO INDIETRO

Ci sono stati ennesimi chilometri.
Poche ore.
Poco sonno.
Ma risvegli meravigliosi dopo notti avvinghiate.
E risvegli di abbracci,caffè,sorrisi,purezza e straordinaria normalità.

Poi ci sono state incomprensioni.
Qualcuno è inciampato.
Parole dette,taciute,immaginate,sputate.
E silenzi e ferite e chiarimenti e scusa e mi dispiace.

Poi ennesimi chilometri.
Promesse di stare bene.
E ci si riesce ad una cena in mezzo ad amici che mi vogliono bene e che sono lì perché è in quel momento che ho bisogno di averli tutti intorno.

E di nuovo poco sonno.
Sguardi,parole,lacrime.
E poi ci si prova a spiegare,chiarire,comprendere.
Ma non si può promettere o programmare o sperare o semplicemente sognare.

Forse ho sperperato tutta questa felicità che mi era piovuta addosso.
Perché era una sensazione nuova e bella e stupefacente.
E l'ho sperperata e raccontata e sputtanata probabilmente.

Perché una cosa bella e preziosa nelle mie mani dura meno di tre minuti.

Occorre fare un passo indietro adesso.
E ritornare alle buone vecchie e innaturali e insane abitudini.
Quelle in cui mi sono crogiolata per tre anni.
Perché nell'esatto momento in cui ho tentato altro mi sono ritrovata col culo per terra.

Reset.