venerdì 9 settembre 2011

LE REGOLE DEL GIOCO

Regola N°1: ABOLIRE I FACILI ENTUSIASMI.
Regola N°2: EVITARE DI CIRCONDARSI DI GENTE EMOTIVAMENTE INSTABILE.
Regola N°3: NON ESISTONO I SOGNI PREMONITORI.



Ho capito che essere da subito entusiasti non paga mai.
La rogna è dietro l'angolo.
E come mi ha detto il mio saggissimo migliore amico "Checca se c'è una merda te la devi pestare per forza."


Dovrei trovare una soluzione o quantomeno una spiegazione al perchè sono una lanterna per gente disadattata.
Dieci anni vissuti e convissuti con l'amore della mia vita che mi ha liquidato in un minuto d'orologio.
Un anno ad inseguire il ragazzo della prateria.Uomo squilibrato e socialmente inutile.
Adesso arriva il Signor G.Uomo bello,di successo,colto ma con un passato nel quale sta ancora con una scarpa e mezzo.
E nonostante cene,incontri,regali,sorprese e messaggi di ogni tipo al momento della scelta si è dato alla macchia.

E poi certi sogni,certe notti.
E lui che torna.Che si pente,che ha sbagliato,che invece mi ama,che vuole me per il resto della vita.
E incontrarlo la mattina successiva e convincersi che non è un caso.


Ma forse con queste regole il gioco cambia.
Intanto tiro i dadi.

5 commenti:

  1. Regola 4: volersi bene. sempre.
    un bacione tesoro
    Eli (palitas)

    RispondiElimina
  2. Eli ...che bello averti qui :)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo questo post.

    Lo sai che anch'io faccio spesso dei sogni così? Premonitori, segni di un destino che deve compiersi...non so. Ma non sono un caso. Non possono essere un caso.

    RispondiElimina
  4. Secondo me è sempre colpa di Paolo Fox che per la seconda metà dell'anno ha previsto uno schifo per gli acquario... (che sarebbe da spiegargli che anche la prima ha fatto cag... )

    RispondiElimina
  5. occacchio, ste regole sono micidiali... ma giuste, probabimente!

    RispondiElimina